Passieparole

Girando per l'Italia che cammina e che legge

A Matera, travolto dai bersaglieri

Lascia un commento

matera1

Matera 2019. Mi aspetto di trovare i progetti e le attrattive della capitale europea della cultura – e grazie a qualche amico anche la resistenza di una città che intendere restare fedele alle sue radici. Trovo il raduno nazionale dei bersaglieri, la città invasa dalle piume nere e dalle fanfare. 

Quanti sono?, domando seduto al Falco Grillaio, trattoria che mi sta imbandendo con generosità pecorino di gravina e salsiccia arrosto, il tutto ben innaffiato dal rosso delle Murge. Dicono 70, 100 mila.

Fuori si scatena la festa nazional-popolare, io sono solo alla seconda domanda: berranno come gli alpini? Poco prima al bar ne ho beccato uno contrariato dalla gradazione alcolica del Lucano. Non ha un amaro più sostenuto? Domanda sua, non mia, a me il Lucano va benissimo.

Io intanto ho già lasciato il Falco Grillaio, ha raggiunto la piazza gremita di bersaglieri di ogni dove e famiglie, pensare che la parata sarà solo domani. Terza domanda: quanti ce ne saranno qui che la pensano più o meno come me?  La folla ondeggia, parte un hip hip hurrà che qualcosa scuote dentro. E quanti galli cedroni ci hanno lasciato le penne, letteralmente? Quarta domanda.

Intanto la fanfara è passata al Piave che mormorava: non passa lo straniero. Qualcosa mi disturba: sarà che mi considero io lo straniero. Quinta domanda: che ci faccio io qui?

Scontata, lo so. Meno scontata sarebbe la sesta: a questa Italia quanto ha da dire, quanto riesce a dire, l’Italia per cui faccio il tifo? Nel frattempo la fanfara attacca Nel blu dipinto di blu, le trombe puntate al cielo.

Scopro di avere i lucciconi, sarà il vino? Applaudo. Viva la Romania, grida un bambino che mi scivola al fianco. Applaudo anche lui. Popolo è davvero una visione relativa. Popolo è qui,  popolo è ciò di cui spesso ci si riempie la bocca. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.